Arte per Ivrea: un dipinto celebra le fagiolate

Arte per Ivrea: un dipinto celebra le fagiolate

Continuano gli omaggi degli artisti allo Storico Carnevale di Ivrea: quest’anno è la volta del pittore eporediese Gallo Galliano che ha dedicato un acquerello alle tradizionali fagiolate. L’iniziativaGallo Galliani_Fagiolata, Ivrea, Storico Carnevale di Ivrea fa seguito a quelle già realizzate in passato dagli artisti Edmondo Maneglia ed Eugenio Pacchioli e dal maestro Francesco Tabulo che hanno dato luce al Carnevale e alla sue tradizioni attraverso l’espressione della propria creatività.

Gallo Galliano ha scelto di raffigurare la Fagiolata Benefica del Castellazzo, la più antica e l’unica a essere inserita nel Cerimoniale dello Storico Carnevale. La tradizione delle fagiolate risale al Medioevo, quando razioni di fagioli – bene prezioso nell’alimentazione dei popolani – erano distribuite dalle Confraternite eporediesi ai poveri ridotti alla fame dalle infinite tasse.  Si narra che in questo periodo due volte all’anno anche il feudatario donasse una pignatta di fagioli alle famiglie meno abbienti e queste, per disprezzo, gettassero i fagioli per le strade preferendo il digiuno all’accettazione di questa elemosina. Così i fagioli, in ricordo dell’antico tiranno, sono entrati nelle vicende dello Storico Carnevale di Ivrea. Gli stessi legumi venivano poi utilizzati in tempo di Carnevale come scherzosi proiettili da lanciare contro improvvisati avversari. Ancora oggi le fagiolate vengono chiamate benefiche per riallacciarsi alle offerte delle Confraternite e chiunque può andare a mangiare un piatto di fagioli facendo un’offerta libera. L’opera di Gallo Galliano verrà presentata dalla Fagiolata Benefica del Castellazzo domenica 19 febbraio alle 17,30 presso la Sala Dorata del Palazzo Comunale di Ivrea.

 

 

 

Condividi questo post