Marcia funebre

Lo storico Carnevale di Ivrea
Carnevale dalla A alla Z
Marcia funebre

La Marcia Funebre è sicuramente uno dei momenti più toccanti del Carnevale. Si svolge la sera del Martedì Grasso dopo l’abbruciamento dell’ultimo Scarlo in Borghetto. A seguito dell’abbruciamento il Generale a piedi col suo cavallo, lo Stato Maggiore e i piccoli Abbà, seguiti dalla cittadinanza eporediese in rigoroso silenzio, si recano in piazza Ottinetti. In questo momento gli unici rumori sono quelli delle spade del Generale e dello Stato Maggiore che toccano terra e la Marcia Funebre intonata dai Pifferi e Tamburi. Arrivati in Piazza Ottinetti, dopo la Marcia Funebre, viene intonata dai Pifferi e Tamburi per l’ultima volta la Generala. A compenso del lavoro svolto dai Pifferi il Generale versa al 1° Piffero il soldo e viene poi pronunciata la frase: arvedse a giobia a ‘n bot (ci rivediamo giovedì all’una), l’appuntamento a ritrovarsi tutti insieme per il Carnevale dell’anno successivo.